Vai al contenuto Vai al menu di traduzione

Ultima modifica: Dicembre 5, 2023

Politica n. 3401 Benessere

Scopo

Il Provo City School District riconosce il legame tra corpi sani e menti produttive. Per aumentare l'attenzione ai livelli di salute e di forma fisica dei nostri studenti, il Consiglio stabilisce questa Politica del benessere. La politica contiene tre parti a sostegno di questo obiettivo: alimentazione, distributori automatici e attività fisica. Le raccomandazioni contenute in queste politiche assicurano la conformità del Distretto ai requisiti statali e federali e indirizzano i nostri sforzi in queste tre aree. Il Comitato distrettuale per il benessere intende riunirsi ogni anno per rivedere le raccomandazioni, valutare i progressi dell'attuazione e aggiornare/modificare questa politica, come approvato dal Consiglio d'istruzione.

Valutazione

Uno o più funzionari della LEA o della scuola devono essere designati per garantire che ogni scuola partecipante sia conforme alla presente Politica sul benessere. La documentazione degli sforzi compiuti per rivedere e aggiornare/modificare la presente Politica del benessere e i suoi obiettivi misurabili, compresi i soggetti coinvolti nel processo (ad esempio, documenti di valutazione, verbali di riunioni, ordini del giorno, compresi coloro che hanno partecipato, ecc. Una valutazione formale triennale per misurare a) la misura in cui le scuole sono in conformità con l'implementazione di questa politica; b) la misura in cui questa politica del benessere si confronta con le politiche locali del benessere scolastico/migliori pratiche; e c) i progressi compiuti nel raggiungimento degli obiettivi di questa politica del benessere (ad esempio, una descrizione di quali progressi sono stati fatti, ecc. Saranno apportati gli opportuni aggiornamenti/modifiche alla presente Politica del benessere, sulla base della valutazione triennale.

Linee guida della politica alimentare del distretto scolastico della città di Provo

In conformità con il programma di salute dello Stato dello Utah, gli studenti dei gradi 3-12 devono essere istruiti:

  1. Gruppi di nutrienti, funzioni dei vari nutrienti, alimenti ricchi di questi nutrienti e sintomi di carenza; 
  2. I pericoli di un'alimentazione disfunzionale e delle diete "fad";
  3. L'influenza dei media sulle scelte alimentari;
  4. Il rapporto tra l'assunzione di cibo e l'attività (apporto e dispendio calorico);
  5. Confronto tra le abitudini alimentari personali e una dieta equilibrata; 
  6. Impatto della preparazione degli alimenti sul loro contenuto nutrizionale; e 
  7. Etichettatura nutrizionale.

Gli studenti devono conoscere i rischi per la salute associati alle bevande gassate, in particolare gli effetti dannosi dell'elevato contenuto di zucchero disciolto, della carbonazione, dei dolcificanti artificiali e della caffeina.

Tutti i pasti scolastici devono essere conformi alle leggi e ai regolamenti federali in materia di alimentazione.

Tutti gli alimenti venduti: 

  • al di fuori dei programmi di ristorazione scolastica (ad es. pasti rimborsabili a livello federale);
  • nel campus scolastico; e 
  • in qualsiasi momento durante la giornata scolastica ufficiale (ad esempio, distributori automatici, negozi scolastici, vendite à la carte, ecc.)

devono soddisfare i requisiti minimi stabiliti dal National School Lunch Program (7 CFR 210), dal National School Breakfast Program (7 CFR 220) e dai Nutrition Standards for All Foods Sold in School Final Rule (7 CFR 210.11), noti anche come Smart Snacks in School. Fare riferimento alla norma finale dell'USDA FNS. Gli standard di Smart Snacks in School si basano sui progressi salutari dei programmi di ristorazione scolastica e incoraggiano i bambini a fare scelte più sane per gli spuntini durante la giornata scolastica, fornendo loro l'alimentazione necessaria per imparare e crescere.

Le scuole elementari non possono vendere prodotti alla carta, tranne il latte. Le scuole secondarie non possono vendere alimenti competitivi (tutti gli alimenti al di fuori del pasto federale rimborsabile) come articoli à la carte se non soddisfano gli standard minimi di Smart Snacks in School. Tutti gli articoli à la carte venduti nelle scuole sono alimenti rigorosamente preparati dai programmi federali per i pasti scolastici e devono soddisfare le linee guida nutrizionali e gli standard minimi richiesti.

Gli articoli più comuni che non rientrano nello standard sono i seguenti:

  • bevande gassate e/o aromatizzate;
  • gomma da masticare; 
  • gelati d'acqua e/o ghiaccioli; e
  • alcune caramelle (ad esempio, popcorn ricoperti di caramelle, fondente, caramelle dure, gelatine e gomme, liquirizia, caramelle marshmallow, caramelle filate, ecc.)

Fate riferimento all'Alliance for a Healthier Generation ed eliminate le congetture sulle linee guida nutrizionali con l'Alliance Product Calculator for Smart Snacks.

Gli standard e le linee guida nutrizionali per tutti gli alimenti e le bevande venduti agli studenti durante la giornata scolastica (7 CFR 210.30) in ogni campus scolastico consentono di commercializzare nel campus scolastico durante la giornata scolastica solo gli alimenti e le bevande che soddisfano gli standard nutrizionali (7 CFR 210.11). La commercializzazione deve riflettere gli standard di Smart Snacks in School. In conformità con la norma finale pubblicata dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, Food and Drug Administration (Food Labeling; Calorie Labeling of Articles of Food in Vending Machines), a partire dal 26 luglio 2018, gli operatori dei distributori automatici devono fornire ai consumatori informazioni nutrizionali chiare e coerenti, consentendo loro di fare scelte alimentari informate e sane quando acquistano articoli dai distributori automatici. I gestori di distributori automatici devono divulgare le informazioni caloriche per gli alimenti e le bevande venduti dai loro distributori. Questa normativa della FDA richiede che le dichiarazioni caloriche siano chiare, visibili e ben visibili su un cartello (ad esempio, un piccolo cartello, un adesivo o un poster) vicino all'alimento o al pulsante di selezione. Fare riferimento alla norma finale della FDA.

Le scelte alimentari sane o gli articoli non alimentari (ad esempio, libri, matite, adesivi, gingilli, ecc.) sono supportati come opzioni di ricompensa. Le bevande gassate e gli alimenti che non rispettano gli standard minimi non possono essere utilizzati come ricompense in classe.

Gli alimenti non conformi agli standard minimi non possono essere venduti nei negozi della scuola. Tutti gli alimenti offerti come snack devono essere conformi agli Smart Snacks in School. Il preside o chi ne fa le veci si incontrerà annualmente con i direttori dei negozi scolastici per monitorare l'osservanza di questo regolamento e per offrire suggerimenti per migliorare il contenuto nutrizionale degli alimenti venduti nei negozi scolastici.

Gli alimenti che non soddisfano gli standard minimi non possono essere venduti per le raccolte di fondi in loco durante l'orario scolastico. Sono consentite tre richieste di esenzione per la raccolta di fondi per scuola, per anno scolastico, previa approvazione. I programmi CTE possono richiedere ulteriori esenzioni in base ai requisiti statali.

Il monitoraggio delle norme sugli Smart Snacks in School avverrà durante la revisione amministrativa della nutrizione scolastica (AR) una volta ogni tre anni. Verranno esaminati tutti gli alimenti venduti agli studenti nel campus scolastico durante la giornata scolastica. Se vengono riscontrate delle non conformità, verrà fornita assistenza tecnica e sarà richiesta un'azione correttiva. Gli individui che vendono prodotti al di fuori dei programmi di ristorazione scolastica (scuola) saranno responsabili di ogni possibile azione fiscale (ad esempio, l'iscrizione nel registro della scuola per accreditare al Programma di Nutrizione Infantile l'importo dedotto dalla loro richiesta direttamente associata a Smart Snacks in School, ecc.

I genitori sono incoraggiati a fornire agli studenti opzioni alimentari sane o articoli non alimentari per compleanni, celebrazioni o feste.

In conformità con il Codice alimentare della contea di Utah (3-201.11 Conformità alla legge sugli alimenti), a scuola non possono essere serviti o venduti cibi fatti in casa o confezionati. Tutti gli alimenti serviti o venduti a scuola al di fuori dei programmi di ristorazione scolastica devono essere preparati e confezionati in modo commerciale. I presidi sono responsabili dell'applicazione di questa normativa. Fare riferimento al Codice alimentare 3-201.11. Le scuole devono informare annualmente i genitori/tutori di questo regolamento.

Le scuole sono incoraggiate a informare i genitori/tutori sul legame tra salute e risultati scolastici. Per ulteriori informazioni su salute e istruzione, consultare il sistema di risorse per i pasti sani del Team Nutrition dell'USDA. Le fiere della salute, organizzate in concomitanza con le conferenze dei genitori, possono contribuire al raggiungimento di questo obiettivo.

Per promuovere la salute e ridurre al minimo gli sprechi, le scuole sono incoraggiate a fornire agli studenti una varietà di scelte alimentari, a educare gli studenti sulle scelte migliori da fare e a incoraggiare gli studenti a mangiare ciò che prendono.

Il Distretto istruirà annualmente gli insegnanti sulle politiche del distretto in materia di benessere, sulle questioni relative alla salute dei bambini e sui modi per implementare l'insegnamento della salute nel programma di studio.

Approvato dal Consiglio d'istruzione

10 settembre 2013

Rivisto: Luglio 2016

Approvato dal Consiglio d'istruzione

10 giugno 2014 11 agosto 2015 9 agosto 2016

Procedure

Politica 3401 P1 Benessere: Linee guida per i distributori automatici

Politica 3401 P2 Benessere: Linee guida per l'attività fisica

Politica 3401 P3 Benessere: Qualità dell'aria e attività all'aperto

Politica 3401 P4 Benessere: Ricreazione e tempo inclemente

it_ITItaliano