salta la navigazione

Da un nuovo edificio a una nuova direttrice, la scuola elementare Edgemont ha vissuto molti cambiamenti quest'anno. Gaye Gibbs, la nuova direttrice, ha lavorato per stabilire dei cambiamenti educativi alla Edgemont che spera possano giovare alla comunità scolastica e motivare gli studenti a diplomarsi. Attraverso la promozione di una mentalità di crescita, la fornitura di interventi agli studenti ELL e la corretta integrazione di STEM nell'apprendimento in classe, la Edgemont sta aiutando i suoi studenti a raggiungere il diploma di scuola superiore e a imparare per tutta la vita.

Mentalità di crescita

Gibbs crede fermamente nel termine "mentalità di crescita" e si sforza di implementarlo nella sua scuola. La mentalità di crescita è definita come individui che credono di avere la possibilità di migliorare i propri talenti e altre qualità attraverso il duro lavoro e la dedizione, piuttosto che non lavorare per compiti/qualità difficili. All'inizio dell'anno, Gibbs ha regalato a tutti i suoi insegnanti il libro "Mindset: La nuova psicologia del successo". Attraverso la lettura di questo libro, gli insegnanti possono sviluppare la propria mentalità di crescita, in modo da essere in grado di integrare questo modo innovativo di pensare nelle loro classi. Gibbs ritiene che "più un insegnante ha una mentalità di crescita, più questa si manifesterà nella sua classe". Nel corso dell'anno, gli insegnanti e la dirigenza di Edgemont si riuniscono per discutere di questo argomento e cercare modi per migliorare i loro metodi di insegnamento e la loro comunità scolastica. Il libro parla di come coloro che hanno una mentalità di crescita finiscono per avere più successo perché hanno cambiato il loro modo di affrontare un compito difficile. All'Edgemont, questo è uno dei tanti modi in cui si insegna ai propri studenti ad avere successo in classe e nella vita. Invece di permettere a uno studente di arrendersi quando un problema diventa troppo difficile, lo incoraggiano a continuare finché non riesce a risolverlo. Gibbs ha affrontato questo aspetto affermando: "Una delle cose che dobbiamo aiutare i nostri ragazzi a capire è che la lotta è un dono. Fa parte della vita e, quando si arriva al punto in cui si pensa di aver bisogno di aiuto, allora ovviamente [si chiede aiuto]. Ma lottate per un po', non dite solo "non ci arrivo". Provate. Scrivete quello che sapete e partite da lì. Insegnare a questi ragazzi la grinta, la perseveranza, la mentalità della crescita è fondamentale. Soprattutto nel 21° secolo".

Focus ELL

Dei 660 studenti che frequentano la scuola elementare di Edgemont, 90 sono studenti di lingua inglese (ELL). Si tratta di studenti che provengono da famiglie non anglofone e che possono avere difficoltà nell'apprendimento dell'inglese in classe. La Edgemont si è impegnata a fondo per garantire che gli studenti ELL ricevano l'assistenza necessaria per avere successo. Harmony Kartchner, la facilitatrice dell'Edgemont, ha dichiarato che "la nostra visione è che vogliamo che ogni nostro studente ELL faccia progressi nelle sue competenze". L'obiettivo principale di questi studenti è fare in modo che, quando passeranno alle scuole secondarie, non avranno più bisogno dell'assistenza ELL. Per raggiungere questo obiettivo, a ogni studente ELL è stato assegnato un piano di apprendimento personale. In questo piano di apprendimento personale ci sono diversi obiettivi che lo studente deve raggiungere. Questi obiettivi si sviluppano intorno all'ascolto, alla conversazione, alla lettura e alla scrittura. Assegnando a ogni studente ELL un piano di apprendimento personale e utilizzando una scheda degli obiettivi, l'obiettivo è quello di raggiungere un livello o più di progresso ogni anno.

Integrazione STEM

Le materie STEM sono una parte importante di ogni scuola e Gibbs ritiene che siano necessarie per assicurare agli studenti la spinta verso il diploma e il successo nel mondo reale. Ha detto: "La maggior parte delle cose facili di questo mondo sono state risolte, ma ora abbiamo domande e problemi più grandi. Avremo bisogno di persone che sappiano risolvere i problemi e lavorare con le persone. Penso che dobbiamo produrre ragazzi diversi per risolvere questi grandi problemi". A Edgemont si sta cercando di garantire che tutto lo STEM utilizzato nelle classi sia significativo e non diventi solo un'attività extra. Gli studenti amano fare STEM in classe e tutte le abilità di pensiero e di problem solving utilizzate con STEM si riflettono anche nelle altre materie non STEM degli studenti. Harmony Kartchner ha dichiarato: "Abbiamo scoperto che queste abilità di pensiero STEM hanno iniziato a diffondersi anche nelle arti linguistiche, nella matematica, ecc. Non si arrendevano quando arrivavano a un compito difficile, ma perseveravano". L'utilizzo di STEM catalizza ulteriormente la mentalità di crescita negli studenti e li aiuta a diventare le persone motivate e capaci di risolvere i problemi di cui il mondo ha bisogno.

Conclusione

Attraverso l'avvio di una mentalità di crescita, la fornitura di interventi agli studenti ELL e la corretta integrazione di STEM nell'apprendimento in classe, Edgemont sta aiutando i propri studenti a raggiungere il diploma di scuola superiore e a imparare per tutta la vita. Gaye Gibbs è fermamente convinta che, stabilendo questi cambiamenti educativi, si possano cambiare per sempre le priorità e il successo scolastico di un bambino: "In qualche modo, dobbiamo fare in modo che questi ragazzi dicano 'questa è la mia scuola, questo è il mio apprendimento, questo è importante per me'. Una volta fatto questo, inizia la magia. L'apprendimento avviene in modo esponenziale, non solo graduale".

Shauna Sprunger
  • Coordinatore delle comunicazioni
  • Shauna Sprunger
114 Condivisioni

Oltre al Mese della Storia Nera, febbraio è un momento in cui il nostro distretto celebra la carriera e la tecnica...

it_ITItaliano