salta la navigazione

Nel distretto scolastico della città di Provo, i social media sono stati accolti come un prezioso strumento di comunicazione. Ogni scuola impiega un content manager per gestire il proprio sito web e i siti di social media. Forse più di ogni altra scuola, la Timpanogos Elementary School ha implementato i social media come strumento prezioso all'interno della propria scuola, utilizzandoli come catalizzatore per stabilire un'interazione genitori-scuola online e trasmettere gli aspetti positivi della propria scuola alla comunità.

Ottenere il contenuto

Kate Pace è la responsabile dei contenuti della scuola elementare di Timpanogos. Il suo obiettivo con le pagine dei social media è quello di "trovare un equilibrio tra la parte divertente dei social media e far sapere che stiamo facendo cose buone, che abbiamo insegnanti fantastici che svolgono lezioni innovative". Ottenere contenuti può essere una sfida per un content manager, ma Timpanogos è costantemente ai primi posti nel distretto per quantità di contenuti e coinvolgimento sui social media.

Kate fa un ottimo lavoro nel mantenere la comunicazione con i suoi insegnanti e nel trovare piccole cose da pubblicare ogni giorno. Kate pone l'accento sulla partecipazione alle riunioni settimanali del PLC, sull'interazione con gli insegnanti per quanto riguarda i contenuti e sull'attenzione al calendario scolastico per rimanere informata sulle attività e le lezioni in corso nella sua scuola. Anche nei giorni in cui non ha contenuti da pubblicare, trova qualcosa di poco conto, come una foto degli oggetti smarriti, da postare quel giorno. Kate cattura anche momenti casuali di studenti, insegnanti e personale da conservare per un "giorno di pioggia", in modo da avere sempre qualcosa da pubblicare. A prescindere da tutto, Kate si sforza di postare ogni giorno, il che fa parte del successo delle pagine di Timpanogos sui social media.

Interazione genitori-scuola

Promuovendo una forte presenza sui social media, Timpanogos ha trovato modi unici per mantenere i genitori più impegnati in contatto con la scuola e sta rafforzando i legami tra genitori, studenti e insegnanti. A sua volta, anche l'istruzione che ricevono gli studenti di Timpanogos si rafforza.

Secondo Kate, a Timpanogos c'è un alto numero di genitori che lavorano, sia che si tratti di case con un solo genitore o di case in cui i genitori fanno diversi lavori. Per questi genitori, i contatti attraverso i social media sono diventati un modo per essere coinvolti. Kate dice: "Nella nostra popolazione ci sono molti genitori che lavorano, molti genitori che potrebbero non essere in grado di entrare a scuola per fare volontariato e questo dà loro l'opportunità di vedere cosa succede nella scuola dei loro figli. Può anche aiutare i genitori a iniziare una conversazione con i loro figli su ciò che hanno fatto a scuola quel giorno. Spero che questo possa essere uno strumento per aiutare i bambini a comunicare anche con i loro genitori".

Riconoscendo che i genitori si rivolgono ai social media per capire meglio ciò che i loro figli fanno a scuola, Kate cerca di non limitarsi a postare su un'attività di apprendimento, ma anche sul significato che sta dietro all'attività. Questo permette ai genitori di conoscere meglio gli argomenti che i loro studenti stanno imparando e di facilitare la discussione e l'apprendimento continuo a casa.

Indipendentemente dagli orari di lavoro, i genitori possono vedere i loro figli divertirsi a scuola e prosperare in classe. Il feedback dei genitori che seguono queste pagine è stato estremamente positivo, in quanto è diventato uno sbocco per loro per essere informati sugli eventi importanti, per vedere cosa fanno i loro figli durante la giornata scolastica e per entrare in contatto con i loro studenti coinvolgendoli nella loro istruzione.

Per Timpanogos, i social media sono diventati un ottimo modo per i genitori di comunicare con la scuola. Molte volte i genitori hanno utilizzato la messaggeria di Facebook per informare l'ufficio che il loro figlio sarà assente quel giorno.

Conclusione

Kate dice che la sua forza trainante nel mantenere le pagine dei social media è quella di mostrare alla comunità le cose belle di Timpanogos. Dice: "Se non raccontiamo la nostra storia, gli altri la raccontano per noi e potrebbe non piacerci quello che hanno da dire. Dobbiamo far sapere alla gente le cose buone che stiamo facendo e che Timpanogos è un posto fantastico in cui stare - i bambini sono in mani sicure". I social media sono diventati uno strumento importante, che permette a Timpanogos non solo di raccontare la propria storia, ma anche di migliorare i legami tra genitori, studenti, insegnanti e scuola.

Shauna Sprunger
  • Coordinatore delle comunicazioni
  • Shauna Sprunger
25 Condivisioni
it_ITItaliano