salta la navigazione

Alla fine di ogni anno scolastico, il corpo docente e il personale della Franklin Elementary regalano ai loro alunni una giornata campestre molto speciale. Il clima si riscalda e i bambini si rinfrescano giocando nell'acqua messa a disposizione dagli insegnanti, dal preside e da un ospite d'onore molto speciale: I vigili del fuoco di Provo.

Dopo un anno pieno di sfide, i bambini della Franklin Elementary meritavano una festa di fine anno. Ma quando gli insegnanti hanno contattato i Vigili del Fuoco per invitarli a partecipare, è stato detto loro che i Vigili del Fuoco e il Soccorso di Provo non erano in grado di svolgere attività di sensibilizzazione della comunità fino al primo giugno, un'intera settimana dopo la Giornata dell'Acqua di Franklin.

Molti studenti hanno capito, anche se sono rimasti delusi. Altri sono rimasti fiduciosi. Vedendo l'ottimismo di alcuni studenti, la bibliotecaria scolastica Bailey Danielson ha elaborato un piano.

Aveva bisogno di insegnare ai suoi studenti a scrivere saggi persuasivi e pensava che questo sarebbe stato il modo perfetto per portare a termine la lezione. Danielson ha sfidato gli studenti a scrivere lettere al capo dei vigili del fuoco per chiedergli di ripensarci e di venire a scuola il giorno dell'acqua.

Sebbene alcuni studenti pensassero che non ne valesse la pena - la stessa Danielson non poteva promettere alcun risultato - altri studenti erano entusiasti della possibilità di chiedere uno più tempo.

Gli studenti ostinati di Franklin si sono uniti e hanno inviato alla caserma dei pompieri decine e decine di lettere scritte a mano.

"Era la prima volta che ne sentivo parlare", ha detto il capo dei vigili del fuoco Jim Miguel. "Credo che la richiesta non sia passata dalla segreteria. Così sono arrivato nel mio ufficio e ho trovato una pila di lettere sulla mia scrivania. questo spessa", disse con il dito e il pollice distanziati di circa un centimetro e mezzo, "e una confezione da quattro di root beer IBC".

Le lettere non sono rimaste sorde. Quando i veterani dei Vigili del Fuoco e del Soccorso ricevono lettere da bambini delle elementari, non riescono a dire di no. "Quindi sono stato corrotto e costretto a farlo dai bambini delle scuole".

Alle 12:00 circa, l'autopompa era in posizione, con l'acqua che usciva dalle giunture della manichetta. Alle 12.30 i bambini circondavano Miguel, ascoltandolo mentre esprimeva gratitudine per i loro biglietti. "Ogni volta che avete bisogno di qualcosa dai membri della vostra comunità, non dimenticate il potere di una lettera scritta a mano".

Terminate le cerimonie di apertura, è iniziato il divertimento. I vigili del fuoco hanno armato grandi fionde, scagliando palloncini d'acqua su una folla di bambini, ansiosi di essere i primi a cattura i palloncini in volo. Accanto a loro, una grande vasca per inzuppare invitava i bambini di tutte le età a far cadere in acqua il loro preside, vestito con una tuta. È stato un insegnante malizioso, tuttavia, ad avere la prima risata, avvicinandosi di soppiatto e tirando la leva su di lui quando meno se lo aspettava.

Sul campo, secchi pieni d'acqua, spugne e palloncini hanno dato vita a una grande battaglia d'acqua sullo sfondo. Nel frattempo, la scala dell'autopompa incombeva sulle attività, lasciando intendere che il divertimento sarebbe arrivato. Quando l'idrante è scoppiato, inondando il campo con un diluvio d'acqua, i bambini hanno urlato di gioia e sono corsi sotto gli spruzzi. La giornata rimarrà nella memoria dei bambini per anni. Quando si sono trovati di fronte alle avversità, hanno scelto di provare a vincerle, invece di arrendersi. Sarebbe stato bene se i vigili del fuoco di Provo si fossero attenuti alla loro politica di isolamento: a volte è così che deve andare. Tuttavia, la loro disponibilità ad ascoltare gli appelli di persone che hanno davvero a cuore la situazione dimostra cosa rende la comunità di Provo così speciale.


Studenti di Franklin "sobillano e coadiuvano" il capo degli attentatori a venire al giorno dell'acqua

Alla fine di ogni anno scolastico, i professori e il personale della Franklin Elementary invitano i loro alunni a un giorno di campo molto speciale. Il clima è mite e i bambini si rinfrescano giocando con l'acqua messa a disposizione dai professori, dal direttore e da un invitato d'onore molto speciale: I bombardieri di Provo.

Dopo un anno pieno di difficoltà, i bambini della Franklin Elementary meritavano una festa di fine anno. Ma quando i professori si sono messi in contatto con il Dipartimento di Bomberos per invitarli a partecipare, hanno detto che il Dipartimento di Bomberos e Rescate de Provo non potevano realizzare attività comunitarie fino al primo giugno, un semestre dopo la celebrazione del Giorno dell'Acqua a Franklin.

Molti degli studenti lo hanno capito, anche se sono rimasti ingannati. Altri mantengono la speranza. Dopo aver constatato l'ottimismo di alcuni alunni, la bibliotecaria della scuola, Bailey Danielson, ha ideato un piano.

Aveva intenzione di insegnare ai suoi alunni a scrivere dei saggi persuasivi, e pensava che questa fosse la maniera perfetta per far loro comprendere la lezione. Danielson chiese agli alunni che scrivevano cartoline al capo dei bombardieri di riconsiderare la sua decisione e di venire in classe il giorno dell'acqua.

Sebbene alcuni studenti pensassero che lo sforzo non valesse la pena, che la stessa Danielson non potesse promettere alcun risultato, altri studenti erano entusiasti dell'opportunità di chiedere una cosa in più.

I tenaci studenti di Franklin si unirono e inviarono al Parque de Bomberos documenti e documenti scritti a mano.

"Era la prima volta che ne parlavo", ha detto il capo dei bombardieri Jim Miguel. "Immagino che la richiesta non sia passata dalla segreteria. Così sono arrivato in ufficio e nella mia scrivania c'era una pila di cartoni di questo formato", ha detto con il pollice e il polpaccio separati di circa due centimetri e mezzo, "e una busta con quattro bottiglie di birra analcolica IBC".

Le cartoline non si trovano su occhi insensibili. Quando i veterani di Bomberos y Rescate ricevono le cartoline dei bambini di prima elementare, non sono disposti a dire di no. "Così i bambini della scuola mi hanno rassicurato e convinto di questo".

Verso le 12:00, il camión de bomberos si trovava al suo posto, con l'acqua che saliva dalle coste della manguera. Alle 12:30, i bambini hanno accompagnato Miguel, ascoltando le sue note. "Quando hai bisogno di qualcosa dai membri della tua comunità, non dimenticare il potere di una carta scritta a mano".

Terminate le cerimonie di benvenuto, è iniziata la ricreazione. I bombardieri hanno fatto da grandi lancioni di globi d'acqua a una moltitudine di bambini, desiderosi di essere i primi a travolgere i globi a tutto gas. Sul lato, una grande vasca d'acqua invitava i bambini di ogni età a portare l'acqua al proprio direttore, che era vestito con un telo. Tuttavia, un professore traviato ha portato la prima carcajada, avvicinandosi da dietro e tirando la palanca quando meno lo si aspettava.

Nel campo, cubi pieni d'acqua, spighe e globi hanno dato vita a una grande battaglia d'acqua. Inoltre, la scala del camión de bomberos è salita in cima alle attività, offrendo una maggiore varietà. Quando la torretta dei bombardieri si è alzata, reggendo il campo con un bicchiere d'acqua, i bambini si sono rallegrati e si sono messi a correre sotto l'acqua polverizzata.

Questo giorno rimarrà nella memoria dei bambini per anni. Quando si presentò l'avversità, optarono per tentare di salvarla, invece di darsi semplicemente per vinti. È stato un bene che i bombardieri e il servizio di soccorso di Provo si siano attenuti alla loro politica di allontanamento: a volte è così che deve essere. Tuttavia, la sua buona volontà di ascoltare le richieste di chi è veramente preoccupato dimostra che la comunità di Provo è ancora così speciale.

Alexander Glaves
  • Specialista in Social Media/Marketing
  • Alexander Glaves
0 Condivisioni

Oltre al Mese della Storia Nera, febbraio è un momento in cui il nostro distretto celebra la carriera e la tecnica...

it_ITItaliano