salta la navigazione

Il primo martedì di agosto, Emi Kim, una bambina di quarta elementare della Westridge Elementary, ha donato 15 libri alla Franklin Elementary. I libri sono stati acquistati con il denaro ricavato da una vendita di limonate e torte che la bambina ha organizzato e gestito l'8 luglio, il giorno più caldo dell'estate.

Emi ha sempre idolatrato Mulan. Le piaceva guardare la principessa Disney combattere per difendere la sua patria. La sua forza ha spinto Emi a voler essere forte anche lei. Ha convinto sua madre a farle imparare il Taekwondo e a diventare forte come Mulan.

"Credo che il motivo per cui volevo essere una combattente potente come Mulan fosse perché era l'unico personaggio dei nostri film che mi assomigliava", ha spiegato Emi. Si sentiva come se avesse una scelta limitata di modelli di ruolo nei media a cui aveva accesso. "I personaggi bianchi hanno la più alta percentuale di protagonisti nei libri. Anche tutte le persone di colore messe insieme non arrivano a libri con animali e altre cose come protagonisti", spiega Emi con intelligenza mentre indica un grafico a barre su una diapositiva di Powerpoint che sta presentando sulla sua tavoletta rosa rivestita di gommapiuma.

Emi sentiva di non vedersi nei media a cui aveva accesso. Poiché si sentiva così, pensava che anche gli altri si sentissero così. Inoltre, avevano una quantità limitata di modelli di riferimento per conoscere e apprezzare coloro che non assomigliano a loro. "Voglio aiutare i bambini a capire che siamo tutti più simili di quanto pensiamo".

Questo ha portato alla sua soluzione. Un chiosco di limonate nel bel mezzo dell'estate potrebbe raccogliere i fondi necessari per acquistare un numero sufficiente di libri per la sua scuola locale, in modo da rappresentare un'ampia gamma di culture.

Il suo obiettivo era di raccogliere $150 dal chiosco delle limonate. Aveva pensato che questa somma sarebbe stata sufficiente per comprare 15 libri per la biblioteca della sua scuola.

L'idea era tutta di Emi. Sua madre l'ha sostenuta e aiutata con i dettagli e la logistica, ma il progetto era di Emi.

Dopo aver raccontato il progetto ad amici, parenti e vicini, ha raccolto $65 donazioni su Venmo. Il fatto di aver finanziato una parte del progetto prima ancora che lo stand fosse pronto ha fatto partire il progetto con il piede giusto. È stato incoraggiante - e sorprendente - per Emi vedere che le persone erano disposte ad aiutare senza comprare nulla.

Il chiosco delle limonate sarebbe durato un giorno. Sapere che avrebbe dovuto raccogliere solo $85 per l'obiettivo del suo progetto ha reso il traguardo molto più facile da immaginare.

Naturalmente, non aveva nulla di cui preoccuparsi.

Nel corso della giornata, il chiosco delle limonate e la vendita di dolci hanno raccolto oltre $350. Il progetto nel suo complesso, invece, ha raccolto $762. Le entrate provenivano da diverse fonti. Una parte proveniva dalla vendita di limonate individuali. Emi è rimasta scioccata dalla quantità di persone che hanno pagato con una banconota più grande e le hanno detto di tenere il resto. Era anche stupita dal fatto che molte persone venissero al chiosco a donare denaro senza prendere nulla in cambio. La voglia di contribuire di tutti ha reso il caldo della giornata sopportabile, nonostante la sua intensità.

"Verso la fine della giornata, abbiamo finito per bere molta della nostra limonata perché faceva così caldo", ha confessato Emi. Ciononostante, ha perseverato.

Con il ricavato della giornata in mano e con il denaro raccolto da quando avevano iniziato a raccontare della vendita di limonate e torte, Emi aveva superato il suo obiettivo di oltre $500. Invece di aumentare la quantità di libri che avrebbe comprato per la sua scuola, Emi ha deciso di portare i libri in altre scuole. In questo modo i suoi sforzi e la generosità della sua comunità sarebbero stati in grado di influenzare i bambini culturalmente diversi di un'area geografica più ampia della sola Westridge Elementary.

Ha scelto altre due scuole del distretto, Timpanogos e Franklin, oltre alla Majestic Elementary di West Jordan, e ha donato la lista di libri a ciascuna di esse. Da quando hanno acquistato la prima serie di libri, hanno ricevuto altre donazioni. Hanno un'altra serie di libri per i quali stanno attualmente cercando una casa.

Tra tutti i libri proposti, quello che le piace di più è "Occhi che si baciano negli angoli", di Joanna Ho. È stato il primo della sua lista, perché le era già piaciuto molto. Ha ritenuto che fosse quello che la riguardava di più.

Gli sforzi di Emi hanno reso la sua comunità un posto migliore. Grazie alla sua decisione di fare ciò che poteva, la sua scuola, così come altre scuole del distretto e dello Stato, ha una biblioteca più ricca di libri per un pubblico sempre più vasto. Inoltre, la sua energia e la sua attitudine al lavoro hanno permesso a coloro che la circondano di contribuire in un modo che ha unito tutti.

Il Distretto scolastico della città di Provo è orgoglioso di annoverare Emi Kim tra le sue scuole. Per sostenere i suoi sforzi, il Distretto sta prendendo l'elenco dei suoi libri e si sta assicurando che siano presenti in ogni biblioteca del distretto. La sua storia ci ricorda una lezione importante: una persona, non importa quanto giovane, non importa quanto piccola, può avere un impatto positivo sulla vita della comunità che la circonda.

Un'alunna di prima media di Westridge raccoglie denaro attraverso un piatto di limonata per libri diversi nelle biblioteche scolastiche locali

Il primo martedì di agosto, Emi Kim, una bambina della 4ª classe della Westridge Elementary, ha donato 15 libri alla Franklin Elementary. I libri sono stati acquistati con il ricavato della vendita di limoni e dolci organizzata l'8 luglio, il giorno più caldo dell'estate.

Emi ha sempre idolatrato Mulán. Le piace vedere la principessa della Disney lottare per difendere la sua terra. La sua forza ha fatto sì che anche Emi desiderasse essere forte. Convinse la madre a farle imparare il taekwondo e a essere forte come Mulan.

"Credo che la ragione per cui volevo essere una combattente potente come Mulán fosse perché era l'unica protagonista dei nostri film che mi somigliava", ha spiegato Emi. Ha dichiarato di avere una selezione limitata di modelli a cui poter aspirare nei programmi di animazione. "Nei libri i protagonisti con la percentuale maggiore sono persone di razza bianca. Inoltre, tutta la gente di colore combinata non è equiparabile ai libri con animali e altri oggetti come protagonisti", spiega Emi con intelligenza, mentre visualizza un grafico di barre in una diapositiva di PowerPoint che presenta sul suo tavolo rosa.

Emi sentiva che nei programmi di intrattenimento a cui aveva accesso non c'era nessuno che lo vedesse. Così come la pensava, pensava che anche gli altri la pensassero allo stesso modo. Inoltre, disponeva di una quantità limitata di modelli di comportamento per conoscere e apprezzare coloro che non gli assomigliavano. "Voglio aiutare i bambini a capire che siamo tutti più uguali di quanto pensiamo".

Questo ha portato a una soluzione. Grazie alla vendita di limonada in pieno inverno si poteva recuperare il denaro necessario per acquistare un numero sufficiente di libri per la scuola locale, con l'obiettivo di rappresentare un'ampia gamma di culture.

Il suo obiettivo era quello di raccogliere 150 dollari al tavolo di limonada. Aveva calcolato che questa cifra era sufficiente per acquistare 15 libri per la biblioteca scolastica.

L'idea era tutta di Emi. Sua madre l'ha appoggiata e l'ha aiutata con i dettagli e la logistica, ma il progetto era di Emi.

Dopo aver parlato con amici, familiari e parenti del progetto, ha raccolto 65 dollari in donazioni su Venmo. Il fatto che una parte del progetto sia stata finanziata anche prima che il progetto entrasse in funzione ha fatto sì che il progetto iniziasse già con molto successo. È stato emozionante - e sorprendente - per Emi vedere che la gente era disposta ad aiutare senza comprare nulla.

Il gioco del limonada durava un giorno. Sapere che bastava raccogliere 85 dollari per raggiungere l'obiettivo del progetto ha reso la linea di meta molto più facile da visualizzare.

Per questo motivo, non c'era bisogno di preoccuparsi in modo assoluto.

Durante la giornata, la vendita di limonada e di dolci ha fruttato più di 350 dollari. Tuttavia, il progetto nel suo complesso ha incassato 762 dollari. Gli introiti provengono da diverse forme. Una parte proveniva dalla vendita di limoni. Emi si è stupita della quantità di persone che hanno pagato con una banconota più grande e ha detto di essere soddisfatta del cambio. Inoltre, ha sorpreso il fatto che sempre più persone si avvicinino alla bancarella e donino denaro senza ricevere nulla in cambio. L'entusiasmo di tutti nel contribuire ha fatto sì che il calore del giorno fosse sopportabile, nonostante la sua intensità.

" Alla fine del giorno, abbiamo bevuto una montagna della nostra limonata perché era molto calorica", confessa Emi. Ma, nonostante ciò, ha perseverato.

Con il risultato del giorno e con il denaro raccolto da quando si è iniziato a parlare di vendita di limonada e pasteles, Emi ha superato l'obiettivo con più di 500 dollari. Invece di comprare più libri per la sua scuola, Emi decise di portare i libri in altre scuole. In questo modo, i suoi sforzi e la generosità della sua comunità possono interessare bambini di diverse culture in una zona geografica più ampia di quella della Westridge Elementary.

Anche altre due scuole del distretto, Timpanogos e Franklin, e la Majestic Elementary di West Jordan, hanno donato la stessa lista di libri a ciascuna di esse. Da quando hanno acquistato la prima collezione di libri, hanno ricevuto altre donazioni. Abbiamo un'altra raccolta di libri per coloro che stanno cercando una casa.

Tra tutti i libri forniti, quello che mi è piaciuto di più è "Eyes that Kiss in the Corners", di Joanna Ho. È stato il primo della sua lista, perché mi è piaciuto molto. Sembrava che fosse quello che aveva più impatto su di lei.

Gli sforzi di Emi hanno reso la sua comunità un luogo migliore. Grazie alla sua decisione di fare ciò che poteva, la sua scuola - come altre scuole del distretto e dello Stato - ha una biblioteca più ricca di libri per un gruppo demografico più ampio. Inoltre, la sua energia e il suo atteggiamento per ottenerla hanno fornito una via per far sì che tutti coloro che si trovavano nelle vicinanze contribuissero in un modo che unisse tutti.

Il distretto scolastico della città di Provo è lieto di poter contare sulla presenza di Emi Kim nelle sue scuole. Per sostenere i suoi sforzi, il Distrito ha preso la lista dei suoi libri e si è assicurato che siano presenti in tutte le biblioteche del distretto. La sua storia è un esempio di una lezione importante: una persona, non importa se giovane o piccola, può migliorare la vita della comunità.

Alexander Glaves
  • Specialista in Social Media/Marketing
  • Alexander Glaves
0 Condivisioni

Oltre al Mese della Storia Nera, febbraio è un momento in cui il nostro distretto celebra la carriera e la tecnica...

it_ITItaliano