salta la navigazione

Anche se tutte le competizioni scolastiche sono state annullate, c'è un gruppo della Provo High che continua a gareggiare. Ecco la squadra Esports della Provo High!

"Anche se il nostro laboratorio di gioco è vuoto e buio, le nostre squadre sono ancora vivaci e attive", ha dichiarato Tory Norman, consigliere per gli sport della Provo High.

"Gli Esports sono unici. Non abbiamo bisogno di vedere i nostri avversari faccia a faccia. Possiamo competere individualmente a casa nostra".

Norman continua: "Credo che gli esports abbiano dato ai miei studenti la possibilità di creare un senso di normalità in mezzo a tutto il caos e lo stress".

"L'allontanamento sociale può essere scoraggiante per molte persone. Tuttavia, i miei studenti di esport sembrano cavarsela benissimo".

"Ogni settimana questi studenti hanno qualcosa da aspettarsi. Tra allenamenti e tornei, questi studenti condividono strategie di gioco e consigli tra loro quasi ogni giorno". 

Gli studenti condividono il loro punto di vista

Quando è stato chiesto agli studenti il loro punto di vista, hanno condiviso quanto segue:

"Penso che avrei perso la mia capacità di parlare con le persone se non fosse stato per Discord e gli esports. Sono stato in grado di avere legami reali con le persone, senza mettere a rischio me stesso o gli altri".

"Avere accesso agli sport mi ha impedito di perdere la testa, perché non c'è nient'altro da fare in città. Senza gli sport non avrei avuto nessuno con cui uscire. Mi ha aiutato a mantenere i contatti e ad affinare le mie capacità".

Una studentessa ha persino raccontato di come ha usato il gioco per entrare in contatto con suo nonno.

"Mio nonno, anziano e pieno di problemi di salute, è molto minacciato e confinato dal virus", ha dichiarato. "Si è sentito perso senza la possibilità di entrare in contatto con i suoi amici e la sua famiglia. Così, per la prima volta, l'ho invitato a giocare con me a un videogioco".

"Non ha mai capito i videogiochi, ma adora i film western! Ho comprato un gioco di simulazione di cowboy western pensando che gli sarebbe piaciuto. Abbiamo giocato per ore! Ha riso e sorriso per tutto il tempo".

"Ho sempre creduto nella capacità dei videogiochi di unire le persone", ha detto. "I giochi sono fantastici per la loro diversità: ce n'è per tutti i gusti. I videogiochi presentano decisioni, conflitti e situazioni. Molte volte ci si ritrova a discutere di tattiche con qualcuno con cui normalmente non si andrebbe d'accordo".

"I videogiochi sono davvero unici e utili, soprattutto in una crisi in cui c'è spazio fisico tra le persone. Lo spazio mentale ed emotivo non deve essere perso".

Shauna Sprunger
  • Coordinatore delle comunicazioni
  • Shauna Sprunger
33 Condivisioni

Oltre al Mese della Storia Nera, febbraio è un momento in cui il nostro distretto celebra la carriera e la tecnica...

it_ITItaliano